Che differenza c’è tra un rifiuto tossico-nocivo e uno pericoloso?

In seguito all’entrata in vigore della nuova normativa, la definizione “rifiuto tossico-nocivo” non è più valida. Attualmente i rifiuti sono classificati in funzione dell’origine (urbani e speciali) ed in funzione delle caratteristiche di pericolo (pericolosi e non pericolosi).